Barufe in famegia

Uno spettacolo in dialetto veneto proposto come un carillon che modernizza il testo e, attraverso una giusta dose di simpatica autoironia, lo evolve in raffinata comicità.

LO SPETTACOLO

Momolo vive con cinque donne in casa: la madre, la moglie, la sorella, la zia e la domestica. Naturalmente i dispetti e i pettegolezzi si sprecano, alimentati dalla visita del cugino della moglie, sul quale zia e nipote “ricamano” improbabili trame d’amore. A complicare l’esistenza di Momolo ci pensa la giovane sorella, promessa sposa di Toni, che spalleggiato dalla madre si ritrova vittima della gelosia.

Di qui infiniti malintesi e pettegolezzi che sfociano nella clamorosa “barufa” finale. Uno spettacolo in dialetto veneto proposto come un carillon che modernizza il testo e, attraverso una giusta dose di simpatica autoironia, lo evolve in raffinata comicità.

interpreti

Sandro Barberi
Cristina Prezzi
Valentina Maino
Marisa Bruschetti
Ariele Manfrini
Federica Cumer
Chiara Bassetti
Giovanni Scottini
Marco Prezzi

scenografia

Riccardo Ricci
Andrea Fornasa

costumi

Christian Scalet
con la collaborazione di Ilenia Rossit e Rosanna Goller

luci e audio

Andrea e Marianna Fornasa

regia

Paolo Manfrini

locandina

calendario

Gennaio 2018

sabato27Gen20:30barufe in famegia20:30 Cognola TNTeatro di Cognolaspettacolo:spettacoli

Febbraio 2018

sabato3Feb20:30barufe in famegia20:30 Corso RomaTeatro Comunale di Zambanaspettacolo:spettacoli