IL CIRCUITO ESTIVO

CALLIANO

Compagnie Nazionali e Regionali si alterneranno sui palchi dei teatri all’aperto con spettacoli nuovi e adatti ad essere fruiti  in spazi diversi e inusuali come palazzi, cortili e parchi della Vallagarina.

 

Venezia, pieno ‘700. Madama Lucrezia con la serva Elisabetta sono costrette, dall’antiquario Gerardo, marito gelosissimo di Lucrezia, a stare rinchiuse in casa anche durante le celebrazioni del Carnevale. Gerardo è in viaggio d’affari a Padova, quindi, approfittando dell’occasione, Lucrezia e la serva attirano in casa con uno stratagemma l’ingenuo sior Tonin, follemente innamorato della vispa dama veneziana. Lucrezia, vedendo lo spasimante così innamorato e timido, lo deride garbatamente e ingaggia con lui una divertente scaramuccia amorosa. Alla fine il nobile Tonin riesce a fatica a dichiarare il proprio amore per lei, ma sul più bello irrompe Gerardo che torna da Padova con il suo ultimo acquisto, uno spadone del ‘500. Tonin, dopo essersi nascosto, subisce un pericoloso “scherzetto” di Lucrezia, che invita il marito a provare la lama dello spadone proprio dove il nobile aveva cercato rifugio. Nel finale, ricco di sorprese e di comicità, Tonin e Lucrezia coroneranno il loro sogno d’amore, mentre le vie veneziane sono in festa per il Carnevale. 

Cuordiferro è la storia di un brigante che terrorizza gli abitanti della città di Roccaverde. Nessuno riesce a catturarlo nonostante su di lui penda una ricca ricompensa per la cattura. Un giorno, il brigante viene visto da Fragolino, un bambino povero che è costretto a lavorare  per poter vivere. Per paura di essere scoperto, Cuordiferro, decide di rapirlo e di farne un suo servo. Tra loro, nasce una grande amicizia, che spingerà il brigante a costituirsi per regalare la taglia al suo giovane amico. Fragolino non vuole abbandonare Courdiferro e decide così, di presentarsi in tribunale per difendere il brigante ma la sua difesa non sarà così semplice perché dovrà fare i conti con un giudice molto, ma molto severo.

 

Scarica il programma

Info e prenotazioni presso la biglietteria del Festival

Acquisto online